Secondo un recente studio di Nielsen, tre nuovi prodotti su quattro fanno flop: il 76% dei lanci fallisce, con il conseguente ritiro dal mercato senza aver neanche raggiunto i 10 mila pezzi venduti e un danno economico di milioni di euro. Se il successo è dunque un fatto abbastanza raro, l’innovazione è la chiave per rimanere competitivi e le aziende non possono farne a meno.

Secondo il report “European Breakthrough Innovation” di Nielsen, ci sono quattro regole base comuni dietro a ogni lancio di successo:

  1. individuare la giusta innovazione e scoprire le motivazioni dei consumatori
  2. conferire all’innovazione i giusti prerequisiti, facendo sì che il prodotto risponda a una vera esigenza del mercato
  3. scegliere la strategia di lancio adeguata, con un’attività di marketing creativa, originale e convincente
  4. creare il giusto team di collaboratori

Nella ricerca, gli analisti di Nielsen hanno preso in esame 12 mila lanci di prodotto, individuandone solo sette realmente di successo e altri tre da tenere d’occhio per il prossimo anno. Prodotti che, oltre a essere realmente innovativi, hanno generato un flusso di cassa di almeno 10 milioni di euro in un anno e mantenuto il livello delle vendite nel secondo anno pari all’85% di quelle del primo.

Se la chiave per il successo passa, dunque, dall’innovazione, è importante stabilire nel processo di sviluppo di nuovi prodotti, un approccio integrato che coniughi design, marketing e aspetti tecnici; in questa prospettiva, si rende necessario per le aziende considerare una nuova funzione aziendale: il DESIGN MANAGEMENT.

Il Design Management è la funzione che gestisce e implementa una strategia di design coerente con gli obiettivi e l’identità di un’azienda; ha lo scopo di generare valore sul mercato, attraverso lo sviluppo globale di prodotti e servizi adeguati al brand e al suo mercato di riferimento.

design marketing e innovazione

 

Il Design Management rappresenta il punto nevralgico che unisce il ciclo del marketing e quello dell’innovazione; in particolare:

DESIGN E MARKETING

Ogni prodotto rappresenta il punto di congiunzione tra il brand e i suoi clienti target.

L’azienda identifica un mercato obiettivo, ne interpreta le esigenze e le soddisfa attraverso un prodotto che mantenga coerenza con i valori del marchio.

DESIGN E INNOVAZIONE

Affinché un prodotto sia efficace, è importante che proponga contenuti e significati innovativi rispetto ai concorrenti.

Allo stesso tempo l’innovazione deve tener conto degli aspetti di fattibilità tecnica ed economica, affinché un prodotto possa essere effettivamente realizzato coerentemente con il budget a disposizione del progetto.

Per concludere, quindi, affinché il tuo prossimo prodotto abbia buone probabilità di successo, segui questi semplici passi:

  1. BRAND IDENTITY: Definisci in maniera chiara e dettagliata la personalità del tuo brand, stabilendo qual è il posto che vuoi occupare nella mente e nel cuore delle persone
  2. COMPANY ANALYSIS: Analizza in modo approfondito il profilo della tua azienda (Storia e Tradizione, Area di Competenza, Core Business, Portafoglio Prodotti, Capacità Tecniche, Organizzazione, Peculiarità, Livello di Innovazione, Livello di Design) e identifica i punti di forza su cui far leva e i punti di debolezza da rafforzare
  3. TARGETING: Definisci il tuo mercato target, le sue tendenze ed esigenze
  4. POSIZIONAMENTO: Stabilisci un posizionamento unico nel mercato che ti differenzi in modo chiaro dai tuoi competitor
  5. TENDENZA STRUTTURALI: Guarda dove sta andando il mondo, studiando i macro cambiamenti che ridefiniranno gli scenari futuri (es. l’invecchiamento della popolazione, l’inquinamento globale, l’urbanizzazione, la polarizzazione tra ricchi e poveri, ecc.) e prova a comprendere le aspettative di consumo emergenti
  6. TENDENZE DEL DESIGN: Fai continuamente ricerca su cosa succede nel tuo settore, ma tieni sempre sotto controllo cosa succede negli altri per prendere spunti e idee da poter portare nel tuo contesto (“copiare” dai migliori non è peccato, solo se contribuisci dando un valore aggiunto)
  7. FAVORISCI LE “ABRASIONI CREATIVE”: una volta identificate nuove idee, coinvolgi membri del tuo team appartenenti a diverse aree aziendali (marketing, ufficio tecnico, produzione, commerciale, ecc.) favorendo un confronto costruttivo per identificare i punti critici e risolverli; Jerry Hirshberg, fondatore della Nissan Design International, ha coniato il termine “abrasioni creative”, proprio per sottolineare il valore del confronto tra persone appartenenti a diverse aree aziendali nel processo creativo.
  8. LANCIO BETA: una volta definito un nuovo prodotto, non partire subito con una produzione di massa, buttando via tanti soldi; fai delle piccole serie e falle provare a dei clienti mirati per avere feedback e aggiustare il tiro. Oggi, i nuovi sistemi di produzione consentono di produrre anche piccole serie in modo efficiente (vedi il post sulla nuova rivoluzione industriale).
  9. LANCIO MASSIVO-CREATIVO: sai che dei migliaia di messaggi che riceviamo ogni giorno, ne ricordiamo solo lo 0,03%? Devi imparare a trovare nuove forme di comunicazione per attirare l’attenzione della tua audience ed evitare di sprecare soldi; non essere parte di quel 99,97% che viene ignorato!!!
  10. CREDI NEL TUO PROGETTO… se non ci credi tu, come possono crederci gli altri?

 

Per maggiori informazioni, scrivi a [email protected]